Rispetto per il bambino e fiducia nel suo maestro interiore

La pedagogia montessoriana è innanzitutto un’attitudine di rispetto nei confronti del bambino, visto come persona impegnata nel compito più importante della vita: creare un individuo unico, pronto a trovare il proprio posto nel mondo.

Il compito del genitore è guidarlo in questa conquista, rispettando i tempi del suo sviluppo naturale e nutrendo la fiducia che il suo maestro interiore lo guiderà nella direzione scritta dalla natura.

Il genitore ha il solo compito di accompagnarlo nel cammino fornendogli al momento giusto gli strumenti per aiutarlo a crescere, senza mai tentare di sostituirsi a lui o di insegnargli ciò che non è pronto ad apprendere.

La Montessori diceva che il bambino non è un vaso vuoto da riempire con la nostra conoscenza, ma che la conoscenza viene piuttosto dal bambino stesso.

Maestro interiore montessori

Avere fiducia nel maestro interiore significa anche credere nell’automotivazione del bambino e incoraggiarla.

L’uso di premi e punizioni va contro questo principio, visto che spinge a fare o non fare determinate cose in funzione del premio o della punizione, invece che per la propria soddisfazione personale.

Rispettare il bambino significa anche non forzarlo mai a fare qualcosa, tenendo in conto il suo lavoro anche quando sembra che non stia facendo nulla di particolare.

Ovviamente, ogni intervento violento da parte del genitore – fisico o psicologico – è bandito.Maestro interiore montessori

Sostieni il sito comprando da qui

A te non costa nulla e noi guadagneremo una piccola commissione che ci aiuterà a mantenere il sito.

GRAZIE.

Iscriviti alla newsletter

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.