La preparazione dell’ambiente secondo Maria Montessori

La preparazione dell’ambiente riveste una grande importanza nella pedagogia montessoriana.

Attraverso l’ambiente, il bambino impara procedendo nella propria “normalizzazione”, cioè il processo di crescita che si sviluppa in accordo con le leggi della natura.

L’ambiente deve essere adatto al bambino, realizzato a sua misura; deve essere uno stimolo, non un ostacolo alla sua voglia di movimento e di sperimentazione.

Creiamo quindi un ambiente proporzionato, per quanto non indistruttibile (non, ad esempio, di plastica), un ambiente che sia bello, curato, pulito ma che debba essere accudito.

Togliamo dalla portata del piccolo gli oggetti che non vogliamo che rompa, sostituendoli con altri ugualmente attrattivi ma meno importanti. Solo così il bambino potrà imparare ad avere cura delle cose. L’ambiente non è creato per prevenire eventuali danni del bambino, è a sua misura perché possa usarlo e apprendere a farlo nel modo giusto creando la destrezza necessaria.

Fate in modo che l’ambiente sia ordinato, che ci sia un posto per ogni cosa e che ogni cosa abbia un suo posto per rispondere al bisogno interiore di ordine del bambino.

preparazione-dell'ambiente_1

È anche necessario che sia stimolante, ricco di percezioni sensoriali che catturino la curiosità e l’attenzione, senza tuttavia riempire la stanza di distrazioni futili.

L’ambiente deve permettere l’attività spontanea e autonoma del bambino e la libera scelta dell’attività all’interno di una serie limitata di opzioni.

Non limitate l’ambiente preparato alla sola camera, ma create degli spazi anche nelle stanze che utilizzate con la famiglia in modo che il bambino non sia isolato nella sua attività, ma integrato nella vita comune.

 

Tratto da Come liberare il potenziale del vostro bambino, di Daniela Valente

About The Author

Montessori 4 You

http://www.montessori4you.it/daniela-valente/

Lascia un commento da Facebook

1 Comment

Leave A Response

* Denotes Required Field